Andare in Argentina ?!

“Sempre in termini di uve è interessante notare che mentre in Italia il prezzo è calato, in Argentina si registrano quotazioni record: per il Malbec di buona qualità – delle zone più vocate come Agrelo, La Consulta o VistaFlores – si parla di 80/100 dollari al quintale con un incremento rispetto allo scorso anno del 30-40 per cento.

«La sensazione – dice ancora l’enologo – è che la crisi mondiale a queste latitudini si sia sentita poco. Le motivazioni possono essere diverse: ancora oggi continuano gli investimenti soprattutto nella Valle di Uco, dove è possibile acquistare terreni con diritto di irrigazione a circa 10 mila dollari ad ettaro (considerando che a queste latitudini un ettaro di impianto costa 3-5 mila dollari). Si capisce allora perché oggi il vino argentino sia in controtendenzia rispetto al resto del Mondo specie se si aggiungono: clima perfetto per la viticoltura, costi relativamente bassi e una varieta’ come il Malbec che incontra oggi nel mercato internazionale grandissimo interesse».

Da un’intervista a Emiliano Falsini su Corriere del vino.it

Annunci

2 risposte a “Andare in Argentina ?!

  1. e poi si può ballare tango tutti i giorni..o no?ciao Maestro.GP

    Mi piace

  2. Non solo si può ballare tango tutti i giorni: le donne sono splendide, c’è la Patagonia, ci sono nati Javier Zanetti (il capitano), Esteban Cambiasso, Il Principe Diego Alberto Milito e Diego Pablo Simeone (per sempre nei nostri cuori).

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...