Figli dei fiori

Per chi cercasse un motivo in più per venire a farsi un giro da queste parti ( ma quanto è bella la Romagna in primavera !) rammento che dal 24 gennaio al 20 giugno a Forlì, ai Musei San Domenico c’è la nuova mostra ” Fiori, natura e simbolo dal Seicento a Van Gogh” con capolavori di Van Dyck, Brueghel, Cagnacci, Guercino, Strozzi, Dolci, Cignani e di altri grandi pittori. Se venite, quando uscite dai Musei, non compratevi un banalissimo gadget della mostra, ma venite da noi a comprare una buona bottiglia di Ravaldo che è molto meglio e fa anche bene alla salute oltre che all’animo.

Annunci

5 risposte a “Figli dei fiori

  1. Giovanni Solaroli

    In effetti la primavera, che appare ancora lontana, prima o poi ci regalerà fiori veri. Nel frattempo, tra una nevicata ed una gelata, sono d’accordo che è meglio riscaldarsi il cuore ed il corpo con una bottiglia di Ravaldo o Calisto, piuttosto che con inutili “ciapaporbia”.

  2. @ Giovanni “winesurfer”
    Già, ancor di più se si tratta di una buona boccia di Ravaldo 2001 come quella assaggiata in quel di Brisighella qualche settimana fa. Vero Admin?
    Chissà se fra le ragnatele ce n’è ancora qualcuna. 🙂

  3. @ Giovanni
    Un qualche tuo commento a casa mia sarebbe gradito. 😀

  4. Giovanni Solaroli

    Volentieri, ma in quale contesto? Saluti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...