La dura vita della vite

 

        Vite pimpante

 

 

 

 

 

                         vite ripugnante

 

 

 

 

 

 

 

      vite vagabonda

 

 

 

 

                 vite sofferente

 

 

 

 

           vite gaudente

 

 

 

 

                            vite morente

 

 

 

 

 

 

        vite diversamente abile

 

 

 

 

    vite adolescente immatura

 

 

 

 

       vite trapassata

 

 

 

 

             testa di…vite

Annunci

7 risposte a “La dura vita della vite

  1. I post di questo blog sono rari e preziosi come le perle, ma quando finalmente vengono pubblicati valgono la pena dell’attesa che hanno provocato.
    Sottoscrivo, soprattutto, la testa di vite: è una foto che manderei a molti.

    P.S.: ma quando comincia la vendemmia? nuietar a la cujen pr’i Sant.

    Mi piace

  2. Ubi Major (Gabriele Succi)

    Mi stavo preoccupando, dov’eri finito?
    Bello stare in vacanza, eh?
    Cmq,vedo che anche a casa tua il mal dell’esca quest’anno la fa da padrone. Da me un vero e proprio disastro! Dovrò fare un treno di rimesse ‘st’inverno.
    @ johnny maynard
    S’la va cumpagn’ a l’ann passè; s’la cujiì p’r’i sænt, où’m sa ch’ a fiv d’la marmalè.
    Saluti.

    Mi piace

  3. Nuietar a la cujen pr’i Saent parchè l’è la tradizion d’Bagattoni.

    Mi piace

  4. Ubi Major (Gabriele Succi)

    @ Johnny Maynard
    Ma duv l’et e sid?
    In ‘t’la vætta d’un mont söra i quatarzent metar?

    Mi piace

  5. No, al contrario: sono nella bassa riminese, a livello del mare. Oggi non tira il garbino, ma per dire cazzate non serve. La battuta di Bagattoni bisogna che se la faccia spiegare da mio fratello, comunque conferma il detto che le stagioni non sono più quelle di una volta…
    Cordialitè.

    Mi piace

  6. @ Johnny Maynard
    Comunque quella di Bagattoni potrebbe anche non essere una battuta, visto che nel Faentino (zona di dove sono originario, ma forse lo si è capito anche dal mio dialetto) c’era un prete, Don Baldassarri, che aveva codificato i giorni per la raccolta delle varie uve locali e per il Sangiovese ad es. vietava la raccolta prima del 20 ottobre!
    Poi per quanto riguarda le stagioni che non sono più quelle di una volta, non so se per noi viticoltori sia meglio o peggio. Mi ricordo quando ero bambino (ahimè negli anni 70) d’estate era meno caldo di adesso, l’uva maturava più lentamente e tardivamente, perciò a stagione più avanzata, sotto vendemmia pioveva molto e spesso, con mio nonno ‘stizzito per via dei risultati disastrosi che ne conseguivano!
    Per cui, come sempre, ai posteri l’ardua sentenza.
    A presto. Gabriele Succi.

    Mi piace

  7. VITE ESAGERATA quelle del lambrusco di sorbara che abbiamo visto ieri a Castelfranco, in provincia di Modena: pare che abbiano una resa tra i 160 e 180 q.li x ettaro

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...