Archivi del mese: ottobre 2008

Il mondo cambia e noi ci adattiamo

Mentre eravamo al sicuro nella nostra cantina per cercare di trasformare un’enorme quantità di zucchero in una altrettanto enorme di alcool, nel mondo succedevano un sacco di cose che ci arrivavano all’orecchio grazie alla radio, ma che in fondo non erano il primo dei nostri problemi, data l’urgenza del lavoro che stavamo facendo. Adesso, finita l’orgia vendemmiale e con le mani ancora grondanti di mosto, ci accorgiamo che tutte queste cose ci riguardavano fin troppo da vicino e che anche le scelte di conduzione dell’azienda devono tenere conto di tutte queste cose perché nel bene e nel male possono deciderne il successo o l’insuccesso, la vita o la morte.

Quindi siccome siamo un’azienda flessibile, moderna, dinamica, pronta ai cambiamenti, attenta ai suggerimenti degli amici e dei parenti e disposta a mettersi sempre in gioco, abbiamo deciso, per la nuova annata, di mettere in commercio un solo tipo di vino, di qualità altissima, molto meglio del Calisto, al prezzo di 2 euro la bottiglia, ogni 12 bottiglie acquistate una Magnum in omaggio, consegna gratis in tutto il mondo, per 36 bottiglie c’è un week end omaggio qui da noi e per 60 bottiglie diventate soci dell’azienda e dividiamo gli utili.

Attendiamo fiduciosi la risposta del pubblico alle nostre offerte.

 

P.S.

Quando saremo prossimi al Natale cercheremo di fare qualcosa di meglio !

A volte frullano parecchio !

Ma in che nazione siamo, se un cliente testa di vitello si può permettere, con la complicità del rappresentante, di pagarti una fattura del 18 settembre 2007 con un assegna post datato al 31 dicembre 2008 ????

The dream team

Ieri con le ultime due vigne abbiamo terminato la raccolta dell’uva. Sono abbastanza soddisfatto della qualità e devo dire che alcune partite si sono poi rivelate meglio di quello che ad un primo sguardo potevano sembrare. Quest’anno in alcune vasche il colore è venuto fuori dopo ben quattro /cinque giorni di fermentazione, i vinaccioli erano abbastanza maturi e infatti nei vini i tannini sembrano di buona qualità. L’andamento delle fermentazioni è stato abbastanza regolare a parte alcune vasche in cui è partita anche la malolattica, senza per altro comportare significativi aumeti dell’acidità volatile. Per un giudizio sui vini occorrerà aspettare ancora anche se l’impressione è quella di una buona annata con alcune punte di eccellenza. Voglio ringraziare quelli che quest’anno hanno svolto fattivamente la vendemmia e cioè da sinistra a destra nella foto Egidio, Mauro, Jacopo, Vesa, Lucia e Dobri, davvero una bella squadra.