La 2015, per chi ancora non fosse informato, è una bella annata

Stiamo preparando i vini del 2015 per i prossimi imbottigliamenti, entro febbraio andrà in bottiglia il Bartimeo poi a fine marzo il Nonà, il sangiovese senza solfiti, e il Suppergiù, il nostro chardonnay . Ovviamente sia il Ravaldo sia il Calisto affineranno ancora in vasca e in legno e quindi saranno messi in bottiglia più avanti. Tutti ci sembrano buoni, carnosi , con buone acidità, con un bel frutto evidente, con tannini più o meno importanti a seconda del prodotto, puliti , con buona alcolicità e una gran bella bevibilità. Quindi penso che il 2015 sarà fonte di belle soddisfazioni, sia nei vini d’annata , sia nei vini che berremo da qui a qualche anno.2015vintage

Immagine

New Year, old job

2016-01-13_09-50-07

Immagine

Froid, l’extravergine

froid

Farmer homeless

Con l’introduzione del sistema contributivo i futuri pensionati agricoli dall’1 gennaio 2016 si ritroveranno con assegni “da fame” che toccheranno appena i 294 euro mensili. A lanciare l’allarme è stata la Confederazione italiana agricoltori nel IV Report sociale del patronato Inac-Cia. Una situazione di vera e propria emergenza, denuncia l’Organizzazione. Secondo Antonio Barile, presidente di Inac, le riforme pensionistiche succedutesi negli ultimi venti anni hanno peggiorato sensibilmente la previdenza dei coltivatori diretti e degli imprenditori agricoli professionali. I soggetti di prima e seconda fascia contributiva, vale a dire 3 agricoltori su 4, non potranno più ottenere l’integrazione al minimo e ciò significherà in futuro vivere con meno di 10 euro al giorno, cosa che non accadeva dal 1957 quando fu istituita la pensione dei coltivatori diretti.

homeless

Immagine

Novembre 2015

foglie cs

Un po’ di olive

0livi olio olive

Vendemmia 2015 in archivio

vasca vuotaAnche la vendemmia 2015 è andata in archivio. Alla data di oggi tutta l’uva è stata raccolta e anche molte vasche sono già state svuotate, molti vini hanno infatti già svolto completamente la fermentazione alcolica e tanti quest’anno hanno anche già fatto la malolattica. i vini hanno una buona alcolicità 13°/14°,50, un’ottima struttura, bei colori e tannini vibranti. Sono comunque vini che sembra possano avere una lunga vita con belle evoluzioni durante l’affinamento in bottiglia. Anche quest’anno, per il terzo anno consecutivo, abbiamo prodotto il Nonà, il nostro Sangiovese DOC Superiore senza solfiti che sembra essere molto interessante. Poi più avanti andremo a fare i tagli per tutti gli altri nostri vini. Comunque una gran bella vendemmia, il tempo ci ha permesso di lavorare con calma e senza affanni e seguendo attentamente le maturazioni dei vari cloni di sangiovese presenti in azienda: faremmo subito la firma per avere molte altre di queste raccolte.